top of page

 

 

NOME: Roberta

ETA': 5

STRUTTUA DELLA FAMIGLIA: padre, madre e sorella di 3 anni

CONTESTO CULTURALE : Roberta vive a Battipaglia con la madre, padre e sorella. Il padre di Roberta è insegnante di matematica , la madre è avvocato, ma non esercita più, la sorella frequenta il primo anno della scuola dell’infanzia ed ha una maestra solo per lei perché è affettata da una grave forma di autismo . Roberta abita in una grande villa a due piani nella periferia di Battipaglia . Nel piano terra abitano nonno Gianni e nonna Anna. Fino ad un anno fa è vissuta a Salerno dove sono nate lei e la sorellina. Il padre è stato trasferito in una scuola di Battipaglia e così tutta la famiglia ha deciso di vivere nella nuova città.

DIFFICOLTA ': Una bambina con problematica relazionali

LE PIACE NON LE PIACE: Le piace ascoltare musica e non le piace avere le scarpe ai piedi.

PAURE: Ha paura dei rumori forti e delle grida delle persone

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SITUAZIONE ATTUALE

Lei non ha molti amici perché di recente è arrivata a Battipaglia .Prima abitava a Salerno. Roberta soffre perché i bambini, nella nuova scuola ,non ‘ l’accettano in quanto lei rompe quasi sempre il materiale degli altri ed è molto aggressiva sia con le maestre che con i bambini .

Un giorno Roberta comincia a piangere e dice alla maestra che non vuole più andare a scuola perché le sue compagne non la vogliono nel loro gruppo . La maestra chiama i genitori di Roberta per capire meglio la situazione. Si presenta a scuola il padre, perché la madre non può andare in quanto deve badare alla sorellina. Il padre racconta che Roberta si comporta in questo modo anche al parco giochi, in ludoteca in tutti i posti dove c’è aggregazione. Parla anche della sorellina di Roberta affetta da autismo e del rapporto tra Roberta e la sorella. Purtroppo a Roberta manca una compagna di giochi sia perchè vivono fuori città e sia perché loro sono impegnati con la seconda bambina . I nonni si occupano spesso di Roberta .Unica bambina con cui si relazione è la sorellina che non parla, non si fa toccare e molte volte urla. La maestra , dopo il racconto del padre comprende il comportamento di Roberta e anche l’aggressività che manifesta. La maestra abbraccia Roberta ed invita i bambini ad ascoltare la musica dondolandosi sul pavimento senza scarpe .

Dopo un po’ i bambini sono uno vicino all’altro , si rotolano a terra si abbracciano e ridono divertiti. Roberta è una di loro.

La maestra dopo l’attività chiede ai bambini :

ARRIVA ROBERTA

IL PROFILO DI ROBERTA

INTERAZIONE INSEGNANTI /ALUNNI

INSEGNANTI

• C’è qualcuno che non fa giocare i bambini nuovi arrivati, CHI è?

• Avete mai visto situazioni simili?

• È giusto rifiutare una persona nuova a scuola ?

• Qualcuno conosce altre musiche per ballare ?

• Cosa dobbiamo fare per accogliere felicemente nuove persone ?

BAMBINI

• I bambini riconoscono di aver avuto un comportamento da bulli.

• I bambini dicono che Roberta è bella e dolce.

• I bambini riconoscono che non è giusto respingere qualcuno solo

perché non si conosce.

• I bambini dicono che ci sono molti giochi che possono fare con

Roberta.

• I bambini dicono che anche loro vogliono stare senza scarpe solo

con i calzini.

• I bambini vogliono invitare Roberta a casa loro.

• I bambini dicono che dobbiamo accettare le persone così come sono.

ROBERTA TRA NOI

bottom of page